Mercoledì 16 Ottobre 2019 Santa Margherita Maria Alacoque

I Cammini. Eventi nel mese di ottobre

Cliccare sulla locandina per visualizzare gli appuntamenti

Mons. Caiazzo, un bilancio su “I Cammini: percorso coinvolgente e concreto”

A ottobre 2019 è tempo di tirare le somme per il progetto religioso-culturale de I Cammini che si avvia verso la conclusione. L’Arcidiocesi di Matera-Irsina, capofila dell’iniziativa – insieme all’associazione Parco Culturale Ecclesiale Terre di Luce, in co-produzione con la Fondazione Matera-Basilicata 2019 – promuove a pieni voti il percorso compiuto da I Cammini.

Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo, Arcivescovo della diocesi di Matera-Irsina, esprime tutto il suo entusiasmo e traccia un bilancio positivo: “Il nostro percorso si sta rivelando positivo e risulta molto apprezzato, migliaia di persone hanno seguito e continuano a seguire questi appuntamenti con grande interesse e partecipazione.

Le iniziative proposte sono effettivamente concrete: c’è la possibilità di incontrarsi, ascoltare e riflettere”. Un successo che raccoglie suggerimenti sulla pianificazione del programma, come “organizzare meno eventi e concentrare l’attenzione sulla partecipazione con degli inviti diretti alle associazioni e, in genere, alle persone”, e che intravede un viatico per il futuro: “Stiamo ponendo le basi – rilancia il Vescovo – per una prospettiva futura con altri progetti costruttivi, dopo l’anno di Matera Capitale europea della cultura. Perciò è nato il Parco Culturale Ecclesiale Terre di Luce, uno strumento importante per infondere l’importanza del binomio inscindibile fede e cultura”.

Le parole di Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo collocano l’accento su una vigorosa linea di continuità tra religione e cultura. “Fede e cultura sono un connubio indissolubile soprattutto nella nostra terra: gli eventi, che coinvolgono le persone del territorio lucano, sono caratterizzati dalla tradizione religiosa. E fare cultura – continua il prelato – significa partire da ciò che abbiamo e riempirlo di contenuti, com’è avvenuto con l’evento di Avvenire nel contesto della festa patronale di Maria SS. della Bruna. In quest’ultimo caso l’Arcidiocesi di Matera-Irsina non ha fatto mancare il suo contributo in termini di idee, sono state poste tematiche specifiche all’attenzione della gente. L’insegnamento evangelico della Chiesa deve essere mantenuto vivo nel mondo attutale”.

Il progetto de I Cammini coinvolge tutte le diocesi della Regione Basilicata con un intento inequivocabile: “Far conoscere ciò che abbiamo – asserisce il Vescovo. 

É importante intendere che, per esempio, Acerenza è la ‘Città della Cattedrale’ perché in questa cittadina si situa la Cattedrale più grande della Basilicata”. Non solo, l’iniziativa vuole raggiungere un altro obiettivo importante: “Instillare un seme, un nuovo modo di pensare nelle diverse diocesi della regione lucana; è necessario fuoriuscire dall’ ‘Io’ per approdare al ‘Noi’, dove si può dialogare e trovare il modo per valorizzare questa terra”.

Dunque, non resta che continuare a seguire “step by step” le tracce de I Cammini, attraverso le ultime tappe di un percorso dell’anima che invita a riflettere “camminare insieme”.

(Tratto da Logos N. 17/18, pag. 15)