Domenica 31 Maggio 2020 Domenica di Pentecoste

Matera diventa “immersiva”, la Diocesi spalanca le porte di 36 siti

 

Diocesi di Matera-Irsina Immersiva

Dal 1993 i Sassi e il Parco delle Chiese Rupestri sono Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Dal 17 ottobre 2014 Matera è stata la Capitale Europea della Cultura per il 2019.

Progetto “Diocesi di Matera Immersiva” nasce nel lontano 2009 con la collaborazione di alcune Istituzioni e partner sia lucani sia nazionali. L’opportunità di catalogare, promuovere e rendere pubblico, attraverso dei tour virtuali,  un patrimonio spesso nascosto e poco conosciuto ha catalizzato sin dalle prime battute l’attenzione di quanti a vario titolo hanno partecipato nella realizzazione.

Il progetto si compone di circa 40 location con circa 140 sfere “immersive”, tutte fotografate nel corso degli anni con diverse tecniche e risoluzioni, alcune riprese grazie alla collaborazione con la Diocesi altre grazie ad altre strutture.
La selezione dei luoghi è stata effettuata ricercando quanto di più bello e suggestivo è possibile visitare a Matera.
Alcune delle strutture riprese sono chiuse al pubblico, altre sono difficilmente raggiungibili, altre sono meta interminabile di turisti.
Il lavoro, unico nel suo genere, è una raccolta di veri e propri tesori incastonati nell’incantevole cornice cittadina dei Sassi, realizzato con l’intendo di ammirare e condividere quanto è possibile visitare a Matera.

Per ogni luogo sono state effettuate una o più riprese “immersive” al fine di permetterne la navigazione. Il lavoro è rivolto a tutti coloro che, pur avendo visitato Matera, non hanno potuto approfondire e a quanti non hanno avuto la possibilità di poter ammirare questa meraviglia.

RINGRAZIAMENTI
Un ringraziamento viene rivolto alla Diocesi di Matera-Irsina e in particolare a sua Eccellenza il Vescovo Mons. Antonio Giuseppe Caiazzo e al Vicario Generale Mons. Biagio Colaianni.
Si ringrazia la Cooperativa Sociale Oltre l’Arte  che cura l’accoglienza dei fedeli e dei turisti presso la Basilica Cattedrale  insieme alle chiese rupestri più suggestive di Matera.

RIFERIMENTI STORICI
Riferimenti storici di Marco Pelosi, coltissimo storico, esperto di beni culturali dell’intero territorio Lucano

PARTNER TECNOLOGICI
La tecnologia, i materiali e l’innovazione di Gitzo e Nikon. Un ringraziamento per aver fornito le strumentazioni utilizzate per le riprese.

Eugenio Malatacca