Martedì 12 Novembre 2019 San Giosafat, vescovo e martire

Preghiera per la XXVI Domenica del Tempo Ordinario

Chiamami per nome, Signore!
Ho bisogno che il tuo sguardo
si posi su di me,
tra l’indifferenza dei commensali
e il disprezzo dei buontemponi,
per saziare il bisogno d’amore.

Si, Signore: chiamami per nome!
Nessun bene di questo mondo
potrà indurmi a fare a meno di te
per prendere il posto tuo,
come “dio” seduto in trono
famelico e senza cuore.

Continua a chiamarmi per nome, mio Dio!
Con i tuoi occhi
vedo l’abisso incolmabile
di una vita anonima e sola
tra tanti insaziabili festaioli
con sguardi fissi e senza vita.

Sento che mi chiami per nome, Signore!
Mi rattrista scrutare
il burrone incolmabile del cuore
di chi nella vita rimane impassibile
davanti all’umano che tende la mano,
alla bocca chiusa e affamata.

Chiamami per nome, Signore!
Come vorrei che anche l’epulone
venisse da te chiamato per nome
per valicare quell’abisso
che nemmeno tu, Dio mio, potrai colmare
se la vita perde il tuo respiro.

Matera
29-09-2019